Anacleto Flori

Pagine Migranti

Sciolto l’ultimo interrogativo: il presidente di giuria della 5^ edizione del concorso Narratori in divisa sarà lo scrittore noir Maurizio De Giovanni

Concorso modificata

PROROGATO AL 15 GENNAIO 2017

Le pagine migranti del titolo sono quelle di un libro tutto da scrivere attraverso i vostri racconti. Pagine in cui raccontare persone, culture, tradizioni e lingue diverse che a volte si incontrano e si mescolano, a volte si scontrano e si respingono. Senza comunque mai annullarsi, ma alla ricerca continua di una possibile convivenza e integrazione. Nell’attesa di ricevere i vostri racconti, ricordiamo che anche quest’anno il nostro concorso Narratori in divisa è aperto a tutti i poliziotti, in servizio o in pensione, e agli studenti under 21 (sarà possibile inviare i testi dal 1° maggio 2016 al 15 gennaio 2017 e trovare tutte le informazioni per partecipare sul sito www.poliziamoderna.it). Ricordiamo inoltre che, grazie alla sponsorizzazione di Budget autonoleggio, la premiazione dei vincitori avverrà nell’ambito della fiera letteraria Più libri più liberi in programma a Roma il prossimo dicembre. A questo punto finalmente sciogliamo l’ultimo nodo ancora in sospeso: presidente della giuria chiamata a selezionare, valutare e premiare le pagine più belle sarà Maurizio De Giovanni. La sua disponibilità a far parte della squadra del nostro concorso ci rende particolarmente orgogliosi. Allo scrittore partenopeo, uno degli autori noir più amati in Italia, ci lega infatti una curiosa vicinanza: il suo successo letterario è inziato nel 2005 con la vittoria di un altro concorso, quello del Caffè Gambrinus di Napoli, riservato a giallisti emergenti. Da quel momento De Giovanni ha spiccato il volo grazie una scrittura intensa e coinvolgente con cui racconta un’umanità viva e palpitante. Ogni suo nuovo romanzo, puntualmente tradotto in diverse lingue, spopola nelle hit parade dei libri più venduti. Due sono i filoni narrativi creati da Maurizio De Giovanni: il primo è quello dedicato al commissario Ricciardi (giunto alla decima pubblicazione e ambientato nella Napoli degli Anni ’30) e il più recente I bastardi di Pizzofalcone, protagonisti gli agenti di uno “scalcinato” commissariato alla periferia di Napoli, da cui la Rai sta per trarre una serie televisiva. Insomma un presidente che seppure non è proprio uno di noi, di certo è uno che ci conosce bene. 

 

Regolamento

Il bando è esteso al territorio nazionale e composto di due sezioni: una riservata a tutti gli appartenenti alla Polizia di Stato, sia in servizio che in pensione, l’altra a tutti i ragazzi under 21. L’opera letteraria dovrà essere inedita e consistere in un racconto breve di natura narrativa, redatto in lingua italiana e costituito da un numero massimo di 18mila battute, spazi inclusi.
L’elaborato dovrà essere trasmesso in formato word utilizzando esclusivamente l’indirizzo email: concorso.poliziamoderna@interno.it.  

I racconti potranno essere spediti a partire dal 1° maggio 2016 al 15 gennaio 2017, termine ultimo per l’invio. Non saranno presi in considerazione manoscritti. Gli elaborati inviati non saranno restituiti. Ogni concorrente potrà partecipare con un solo racconto, tranne i titolari dell’abbonamento a Poliziamoderna, che avranno invece la possibilità di inviarne due. I racconti dovranno essere originali e riportare i dati anagrafici dell’autore, compreso l’eventuale ufficio di appartenenza e un recapito per ulteriori comunicazioni.
Le opere saranno valutate a giudizio insindacabile e inappellabile di una giuria presieduta dallo scrittore noir Maurizio De Giovanni.

I vincitori di ciascuna sezione verranno premiati grazie allo sponsor Budget Autonoleggio.

03/05/2016
(modificato il 13/12/2016)