a cura di Anacleto Flori

Il piacere di Leggere

Paolo Restuccia    

Io sono Kurt    

Roma, Fazi editore, pp. 270, € 16,00
Il secondo romanzo di Paolo Restuccia, poliedrico regista della trasmissione radiofonica Il ruggito del coniglio, si snoda senza un attimo di respiro tra notti folli e corse in auto, discoteche fumose e alberghi equivoci, ma soprattutto soldi sporchi e dark lady. Con una spruzzata di sfrontata ironia , Io sono Kurt  si riallaccia alla tradizione dei noir americani Anni ’50, di cui riechieggia, fin dalla copertina, le rarefatte atmosfere in bianco e nero. Attorno al protagonista, un quarantenne dj che si fa chiamare Kurt e che deve portare in Svizzera una valigia di  soldi che scottano, ruota un’umanità varia composta di ragazzine sbandate, delinquenti scalcinati, vecchie puttane e imprenditori senza scrupoli. L ’altra  protagonista è la musica: decine di versi di canzoni che l’autore si diverte a disseminare tra le pagine del libro per un’antologia del rock tutta da cercare e da ascoltare.

 

Panait Istrati - Josuè Jehouda

La famiglia Perlmutter     

Roma, Elliot, pp. 114, € 14,50
Primi anni del Novecento, l’odio nazionalista e antisemita avanza anche in Romania: molte famiglie ebree lasciano le loro case, qualcuno come il vecchio Avroun Perlmutter ha deciso di restare. Non suo figlio Isaac, andato a cercare fortuna in Egitto. Un giorno, nella sua misera casa di Costanza, il vecchio Avroun riceve la visita di Sotir, un marinaio che lavora sulla nave che fa la spola tra la Romania e l’Egitto e che gli ... ...


Consultazione dell'intero articolo riservata agli abbonati

03/05/2016