a cura di Anna Lisa Spitaletta

MANGANELLI INAUGURA L’ANNO ACCADEMICO 2013

«Fuori da qui sarete chiamati a coniugare la sicurezza con la libertà. I due concetti a volte confliggono, garantire l’una a volte significa comprimere l’altra. Ma la prima libertà, la più importante, è proprio quella di vincere la paura». Con queste parole il capo della Polizia, Antonio Manganelli, ha salutato gli allievi commissari e le più alte autorità civili e militari che il 15 febbraio hanno partecipato all’inaugurazione dell’anno accademico 2013 della Scuola superiore di polizia. Ai giovani allievi ha rivolto parole augurali sulla peculiarità della professione, il ministro dell’Interno Annamaria Cancellieri: «La vostra funzione è una vera missione, diventate servitori dello Stato. I cittadini si fidano di voi ed è una fiducia che nasce dalla lunga storia di un corpo che se l’è conquistata in tutti questi anni». Il direttore della Scuola, Roberto Sgalla, ha indicato le direttrici fondamentali su cui si basa l’organizzazione dell’attività, da una didattica inclusiva anche delle istanze provenienti dal territorio e dalla cosiddetta società civile a un’apertura della scuola all’esterno. Ospite d’onore dell’evento il direttore generale della Rai Luigi Gubitosi. «Vi ammiro molto per questa scelta. Non potete sbagliare: il vero servizio pubblico siete voi – ha dichiarato il dg rivolto ai commissari – anche noi come Rai, abbiamo un importante compito culturale, ovvero informare l’opinione pubblica sui temi della criminalità. Ovunque sarete impegnati a difendere la legalità, la Rai sarà al vostro fianco». Per l’eccellenza professionale la Scuola superiore è stata riconosciuta: “Istituzione di alta formazione e cultura”.

SICUREZZA
DAC E CNR: ACCORDO TECNOLOGICO
È stato siglato il 5 febbraio scorso l’accordo quadro tra il ... ...


Consultazione dell'intero articolo riservata agli abbonati

01/03/2013