a cura di Anna Lisa Spitaletta

Anticrimine: Manganelli in visita alla Dac

CONDIVIDI

Il capo della Polizia, Antonio Manganelli, ha incontrato il 16 ottobre scorso, tutto il personale della Direzione centrale anticrimine, presso il polo tuscolano a Roma, accolto dal direttore della Dac Gaetano Chiusolo. La Dac, cabina di regia di tutti i servizi di controllo e di prevenzione del territorio, è considerata la punta di diamante delle attività di contrasto alla criminalità organizzata. Grazie all’attività specifica dei reparti prevenzione crimine che agiscono sul territorio, diretti dal Servizio controllo del territorio, sono state denunciate nello scorso anno quasi 3mila persone e arrestate 456. Per i risultati messi a segno di anno in anno, la Direzione centrale anticrimine si pone come crocevia di indirizzo informativo di analisi, progettazione e raccordo delle attività investigative e di controllo del territorio, svolte dagli uffici della Polizia di Stato. Tra le azioni più recenti contro la criminalità organizzata, assume un alto valore simbolico anche per la riqualificazione dei luoghi, l’operazione di abbattimento dei muri della malavita napoletana nel cuore del quartiere Scampia, seguita direttamente dal prefetto Chiusolo in raccordo con il questore di Napoli, Luigi Merolla.

POLIZIA

Consultazione dell'intero articolo riservata agli abbonati

01/11/2012