Cristina Di Lucente e Alessia Moriconi

Il poliziotto un amico in più

CONDIVIDI

Giunto alla 12^ edizione, il concorso ha coinvolto scolaresche di tutta Italia per promuovere i valori della legalità

“Tutti liberi, nessuno escluso, nel rispetto delle regole” è stato il titolo della 12^ edizione del concorso indetto nell’ambito del progetto Il poliziotto un amico in più. L’iniziativa di legalità promossa dalla Polizia di Stato è svolta in collaborazione con il Miur e l’Unicef ed è rivolta ai bambini e ai ragazzi, dall’infanzia al biennio della scuola secondaria di II grado.
Tutto è cominciato con la comunicazione alle questure interessate e alle scuole delle province all’inizio dell’anno scolastico 2011-2012. La commissione presieduta da Maurizio Masciopinto, direttore dell’Ufficio relazioni esterne e cerimoniale, ha visto la partecipazione di vari attori, tra cui Unicef, Miur (ministero dell’Istruzione, dell’Università, della Ricerca), Direzione centrale di sanità e Direzione centrale degli istituti d’istruzione. La scelta ha rispettato come ogni anno, un criterio di rotazione temporale, 34 questure d’Italia da coinvolgere ... ...


Consultazione dell'intero articolo riservata agli abbonati

01/07/2012