a cura di Anna Lisa Spitaletta

SICUREZZA INFORMATICA CONVENZIONE TRA POLIZIA E FINMECCANICA

CONDIVIDI

Si dice che l’unione fa la forza quando la condivisione di numeri e saperi diventa un unico fronte comune. È il caso della convenzione firmata di recente dal capo della Polizia, Antonio Manganelli e dall’amministratore delegato di Finmeccanica, Giuseppe Orsi (al centro della foto) contro il crimine informatico. Da tutelare ci sono i settori più strategici della comunicazione, energia e trasporto rappresentati dalle società del Gruppo Finmeccanica: Ansaldo Energia e Sts, Telespazio, Selex Elsag e Sistemi integrati. Come? Attraverso un collegamento diretto tra la sala operativa del Centro nazionale anticrimine informatico per la protezione delle infrastrutture critiche (Cnaipic) del Servizio polizia postale e delle comunicazioni e i sistemi informativi di Finmeccanica. Con la convenzione c’è l’impegno a implementare, per tre anni, tutte le procedure per prevenire e reprimere potenziali attacchi di hacker verso le citate società. Ai lavori della firma hanno partecipato i vertici della polizia in campo specialistico informatico, dal direttore del Servizio polizia postale e delle comunicazioni Antonio Apruzzese e il direttore centrale per la polizia stradale, ferroviaria, delle comunicazioni e per i reparti speciali Santi Giuffrè, al consigliere ministeriale con delega alla sicurezza informatica Domenico Vulpiani.

FIAMME ORO E PARALIMPIADI

Consultazione dell'intero articolo riservata agli abbonati

01/04/2012