a cura di Sergio Foffo

Fiamme in Sella

 Michele Pirro, neo pilota delle Fiamme oro, dopo aver conquistato la sua prima pole position della stagione ha vinto, sul circuito di Valencia (Spagna) anche il suo primo gran premio nella Moto2.
È stato il modo migliore di rendere omaggio all’amico e compagno di squadra nel Team Gresini Racing, Marco Simoncelli, tragicamente scomparso sulla pista di Sepang, in Malesia.
La vittoria è arrivata al termine di una gara difficile, con l’asfalto reso viscido dalla pioggia che, a fasi alterne, ha battuto la pista per tutta la durata del gran premio.
Dopo una partenza non troppo brillante, che gli ha fatto perdere la testa della corsa, alla guida della sua Moriwaki MD600 numero 51, Michele ha recuperato il primo posto e lo ha difeso fino al traguardo, tagliato davanti al finlandese Mika Kallio e allo svizzero Dominique Aegerter.
«Le condizioni della gara erano difficili ma ho cercato di rimanere concentrato e poi Marco dall’alto ha fatto il resto, mi è stato vicino tutta la gara e ogni tanto gli chiedevo di non lasciarmi solo – ha raccontato il pilota delle Fiamme oro al termine del gran premio – Ha un sapore particolare la prima vittoria in Moto2 perché sento che non è solo mia. Una vittoria condivisa con tutti quelli che hanno voluto bene a Marco e che oggi mi hanno voluto vedere sul primo gradino del podio».
Con una felicità mista a commozione Michele ha continuato il suo racconto: «Una forza indescrivibile mi ha tenuto in equilibrio anche ... ...


Consultazione dell'intero articolo riservata agli abbonati

01/11/2011