a cura di Anna Lisa Spitaletta

Antihacker: Manganelli e le strategie per le aziende

CONDIVIDI

 Uno studio ragionato sulle strategie preventive e le tecniche di intervento per proteggere le infrastrutture vitali per il funzionamento della Nazione è stato il nucleo del convegno organizzato il 19 luglio scorso dalla polizia postale e delle comunicazioni con alcuni tra i manager di maggior rilevanza dell’imprenditoria italiana. Il convegno, dal titolo “Il valore della sicurezza delle reti nel network delle grandi aziende nell’era della globalizzazione”, si è arricchito della partecipazione, in videoconferenza da Houston, del capo della Polizia Antonio Manganelli che ha ricordato l’importanza della sicurezza quale valore aggiunto per le aziende: «Contrastare il crimine, anche quello internazionale, significa riuscire a rendere più solida questa barriera costruita negli anni». Al tavolo dei relatori si sono alternati Pietro Saviotti, procuratore aggiunto del tribunale di Roma, Fulvio Conti, amministratore delegato di Enel, in collegamento da Madrid, Franco Bernabè, presidente di Telecom Italia, Mauro Moretti, amministratore delegato di Ferrovie delle Stato e Giovanni Pirovano, vice presidente dell’Abi. Durante il suo intervento, Luigi Contu dell’Ansa ha sottolineato il ruolo vitale della polizia per la democrazia ... ...


Consultazione dell'intero articolo riservata agli abbonati

01/08/2011