Carla Daniela Parlato*

Vorrei ma non posso

CONDIVIDI

Pane, pizza e pasta rimangono un sogno probito per tanti italiani afflitti dalla celiachia. Ma anche per loro si è aperto uno spiraglio...

L’estate è sempre più vicina e molti, in previsione della famosa prova costume, già dicono stop a pane, pasta e pizza. Ma ci sono anche quelli come i celiaci che sono purtroppo costretti a seguire tutto l’anno questa ferrea dieta, anzi questa vera e propria cura. La celiachia, meglio nota come malattia dell’infanzia in quanto si presenta quando il bambino inizia l’alimentazione con farinacei, è infatti caratterizzata da intolleranza al glutine contenuto nella farina di frumento, nell’orzo e nell’avena. I bambini affetti da celiachia presentano un’alterazione della struttura della parete intestinale che non consente l’assorbimento dei princìpi alimentari essenziali e che determina diarrea, mancato accrescimento nonché una serie di disturbi dovuti all’assenza di sostanze fondamentali per le diverse funzioni dell’organismo.
Otre a quella “pediatrica”, sicuramente assai più eclatante dal punto di vista dei sintomi, esistono forme di ... ...


Consultazione dell'intero articolo riservata agli abbonati

01/06/2011