a cura di Sergio Foffo

Sulla neve a 2 ruote

CONDIVIDI

Immaginate una corsa di motocross su una pista da sci: evoluzioni incredibili, cadute spettacolari e soprattutto piloti con un coraggio d’altri tempi. Tutto questo è la “Winter Wheells”, la più importante gara fuori strada su neve in Europa, l’unica organizzata in Italia.
Il centauro delle Fiamme oro Stefano Dami, ha vinto l’emozionante corsa sulla neve: per una volta ha messo da parte la polvere e il fango dei soliti circuiti, per cimentarsi nella corsa più difficile che un pilota di motocross possa affrontare. E lo ha fatto molto bene, aggiudicandosi entrambe le tappe della competizione. La prima si è disputata sulle piste da sci di Prato Nevoso (Cuneo), illuminate a giorno per l’occasione, sulle quali il 15 gennaio il pilota cremisi ha fatto valere la sua esperienza riuscendo a vincere tutte le prove. La seconda tappa si è svolta il 29 dello stesso mese a Sauze d’Oulx (Torino) e anche qui Stefano è stato il dominatore assoluto, piazzandosi sempre davanti a tutti.
«Era la prima volta che partecipavo a una simile gara e non avevo assolutamente esperienza con la neve – ha commentato il campione – non sapevo che cosa aspettarmi (si corre senza ruote chiodate, ndr), ma alla fine sono riuscito a vincere sempre, sia nelle batterie di qualificazione, che nelle finali».
«È stata una corsa davvero dura e i piloti hanno incontrato molte difficoltà – ricorda il portacolori della polizia –. Non è troppo diverso dalla terra, le difficoltà maggiori sono dovute all’aderenza davvero precaria e nel trovare subito le linee giuste per non perdere mai troppa velocità, altrimenti le salite diventano impossibili ripartendo da fermo». Ulteriori problemi li ha procurati il freddo molto intenso: «C’erano sette ... ...


Consultazione dell'intero articolo riservata agli abbonati

01/02/2011