a cura di Francesca Federici*

In nome della legge

- CASSAZIONE CIVILE - 

Azione generale di arricchimento nei confronti della P.A. – Assenza di un valido contratto d’opera professionale
In tema di azione d’indebito arricchimento nei confronti della P.A., conseguente all’assenza di un valido contratto d’opera professionale, l’indennità prevista dall’art. 2041 cc va liquidata nei limiti della diminuzione patrimoniale subìta dall’esecutore della prestazione resa in virtù del contratto invalido, con esclusione di quanto lo stesso avrebbe percepito se il rapporto negoziale fosse stato valido ed efficace. Pertanto, ai fini della determinazione dell’indennizzo dovuto al professionista, la parcella, ancorché vistata dall’ordine professionale, non può essere assunta come parametro di riferimento, non trattandosi in questo caso di corrispettivo per prestazioni professionali, ma dell’individuazione di una somma che va liquidata, in forza delle risultanze processuali, se e in quanto si sia verificato un vantaggio patrimoniale a favore della P.A., con correlativa perdita patrimoniale della controparte.
(Sez. III – 18 febbraio 2010 n. 3905)

Immissioni acustiche determinate da un’attività produttiva che superino i normali limiti
In tema di immissioni, l’art. 844, secondo comma cc, nella parte in cui prevede la valutazione, da parte del giudice, del contemperamento ... ...


Consultazione dell'intero articolo riservata agli abbonati

01/01/2011