Lorenzo D’Onofrio

Sotto copertura: cosa cambia

CONDIVIDI

Tra le principali novità maggiore tutela degli operatori in sede processuale e ampliamento delle attività operative in tema di contrasto alla droga e ai sequestri di persona

Sotto copertura: cosa cambia

La legge 13-8-2010, n. 136 (Piano straordinario contro le mafie, nonché delega al governo in materia di normativa antimafia) con l’art. 8 ha modificato l’art. 9 (Operazioni sotto copertura) della legge 16-3-2006, n.146, ed alcune disposizioni connesse. In particolare l’art. 8 comprende 4 commi, di cui il primo modifica l’art. 9 della legge 146/2006; il secondo la legge antidroga (309/1990), sostituendo l’art. 97 con l’inserimento della relativa attività sotto copertura nella disciplina generale dell’art. 9 della legge 146/2006 e abrogando l’art. 98, ma non la relativa disciplina che viene inserita nel co. 6 dell’art. 9; il terzo l’art. 497 (Atti preliminari all’esame dei testimoni) cpp; il quarto gli artt. 115 (Annotazioni e verbali della polizia giudiziaria) e 147-bis (Esame delle persone che collaborano con la giustizia e degli imputati di reato connesso) delle disposizioni di attuazione del cpp.
Le modifiche riguardano, tra l’altro, l’ampliamento dell’ambito operativo di tale attività; l’inserimento nella disciplina dell’art. 9 della legge 146/2006 dell’attività di contrasto alla droga come sopra accennato e dell’attività di contrasto ai sequestri di persona a scopo di estorsione (la precedente normativa in materia è stata abrogata dal co.11, lett. f-bis); la tutela degli operatori in ambito processuale.
Le operazioni sotto copertura disciplinate dall’art. 9 della legge 146/2006 sono state oggetto di trattazione nel n. 2, anno 2008, di questa rivista, sotto la voce “False identità”.
Nel prosieguo sono tratteggiati gli aspetti salienti della nuova disciplina in materia.
Ambito operativo delle attività sotto copertura – La disciplina delle attività sotto copertura è prevista dal co.1, lettere a) e b) per i seguenti reati:
delitti previsti dagli artt.473, 474, 629, 630, 648 bis e 648 ter c.p.;
delitti previsti dal titolo XII, capo III, sez. I (Dei delitti contro la personalità individuale) cp;
delitti concernenti armi, munizioni ed esplosivi;
delitti previsti dall’art.12 (Disposizioni contro le immigrazioni clandestine), commi 1, 3, 3-bis e 3-ter del dlgs 25-7-1998, n. 286 e succ. mod.;
delitti in materia di stupefacenti previsti dal ddr 9-10-1990, n. 309;
delitti previsti dall’art.2 60 (Attività ... ...


Consultazione dell'intero articolo riservata agli abbonati

01/01/2011