a cura di padre Franco Stano

San Paolo della Croce

Al secolo Paolo Francesco Danei, Paolo della Croce, come si chiamò dopo la conversione, nacque ad Ovada, in provincia di Alessandria, il 3 gennaio 1694 e morì a Roma il 17 ottobre 1775, dopo aver condotto una vita tutta dedita alle ragioni della fede, della carità e dell’ascesi cristiana.
Fu dopo aver ascoltato una predica del suo parroco che a 19 anni Paolo Francesco ebbe quella che egli stesso chiamò la sua conversione. Beninteso! Non è che Paolo Francesco fosse un ateo o appartenesse ad altra religione, o fosse indifferente ai dettami evangelici. Non si tratta di questo, no! Quando di un santo si predica la “conversione”, si vuole intendere il passaggio da un cristianesimo blando, condotto in modo scontato e sufficientemente al ... ...


Consultazione dell'intero articolo riservata agli abbonati

01/10/2010