a cura di Antonella Fabiani

Vetrina

CONDIVIDI

AMMINISTRAZIONE CIVILE
Rivista del ministero dell’Interno
Roma, novembre-dicembre, 2008, pp. 176, (in abbonamento )

La Rivista del ministero dell’Interno Amministrazione civile è un bimestrale di attualità. Chi non la conosce non ci crederà. Facile pensare, secondo i tipici luoghi comuni, a una pesante pubblicazione di circolari in burocratese. Nossignore. Amministrazione civile va a ogni numero al cuore dei problemi. Nell’ ultima uscita, per esempio, compare un primo piano che analizza il rebus della cittadinanza. Leggetelo. Anche per poter inquadrare meglio il dibattito sul nodo dell’immigrazione. «Immigrazione, un processo epocale... anche per il paradosso che lo accompagna. Degli immigrati abbiamo bisogno… ma insieme cresce l’insofferenza… Per la cittadinanza dunque il sentiero è stretto»: così spiega nel suo editoriale il direttore Aldo Carboni. Seguono otto interventi su altrettanti temi spesso al centro dell’interesse della politica e dei media. Ma nelle pagine di Amministrazione civile si parla anche di sogni. Naturalmente sogni molto seri. Per esempio, nella sezione “Le riforme possibili” c’è un intervento del capo della Polizia Antonio Manganelli, denso e sintetico (endiadi rara) dal titolo, appunto: ”Verso la realizzazione di un sogno: mai più polizia dentro gli stadi”. Il sommario spiega: “Le misure adottate hanno prodotto effetti positivi: meno incidenti e meno feriti tra tifosi e forze dell’ordine”.


Pietro Battipede
Devianza minorile
Casistica e Analisi di un fenomeno sociale dilagante
Bari, Extremathule Edizioni, pp.331, € 18,00


Consultazione dell'intero articolo riservata agli abbonati

01/06/2009