a cura di padre Franco Stano

Padre nostro/4

CONDIVIDI

Il Signore Gesù col Padre Nostro propone alla nostra coscienza di pellegrini e pellegrine dell’assoluto un Dio che essendo diverso da noi può e vuole costituire per noi motivo di salvezza assoluta, intesa, la salvezza assoluta, come la realizzazione piena di ciò che ciascuno di noi è: un’identità, cioè, che spera e che ama. Diciamo che la disponibilità a vivere il Vangelo nasce proprio dalla meraviglia di questa scoperta che libera la vita dalla “fossa dei leoni”; dall’inutilità radicale, diciamo per intenderci, e da quella “differenza” storicamente senza scampo che dividerebbe l’umanità, fino a che duri il mondo, in vincitori e sconfitti o, come avrebbe detto a suo tempo Totò, in uomini e caporali. Impegnati a costruire il Regno che viene ... ...


Consultazione dell'intero articolo riservata agli abbonati

01/05/2009