a cura di Anacleto Flori

Autunno di premi

CONDIVIDI

Per l’attività di comunicazione della Polizia di Stato, quello appena trascorso è stato un autunno all’insegna di premi e riconoscimenti. In alcuni casi è stata l’Istituzione ad essere premiata in prima persona, in altri invece il riconoscimento è andato a una poliziotta, in altri ancora, invece, è stata la polizia stessa a premiare scuole e studenti virtuosi. Ma andiamo per ordine.
Milano. “Aver saputo realizzare un approccio integrato, orientato all’informazione e al servizio del cittadino con tecnologie sofisticate ed avanzate per ciascuna attività. Ottimo esempio di come le pubbliche istituzioni possano modernizzarsi, dialogando con trasparenza e gentilezza e ricercando soluzioni e servizi concreti per migliorare la qualità della vita”. Con questa motivazione, lo stand (nella foto di apertura) allestito dall’Ufficio relazioni esterne e cerimoniale nel corso dell’ultimo Compa, il Salone europeo della comunicazione pubblica e dei servizi al cittadino e alle imprese, ha ricevuto il premio speciale della giuria nell’ambito del concorso “Comunicazione & Innovazione”.
L’Aquila. Una storia di ideali che non conoscono l’oblio del tempo, come giustizia ed uguaglianza, rivissuta attraverso le vicende avventurose e tragiche della propria famiglia, fino alla scelta coraggiosa di entrare in polizia, di indossare una divisa non per spaventare o allontanare la gente ma per avvicinarla. Questo il tema del racconto Gli ideali non passano mai di moda con cui Cinzia Maria Rossi, collaboratore tecnico capo della questura di Pescara (nel riquadro a sinistra insieme al questore Stefano Cecere), ha vinto la sezione “Scrittura” dell’VIII edizione del Premio per la pace e i diritti umani, promosso dal Comitato permanente per la pace e i diritti umani della regione Abruzzo.
Roma. Otto spot realizzati da ... ...


Consultazione dell'intero articolo riservata agli abbonati

01/12/2008