a cura di Annalisa Bucchieri

La polizia al Columbus day

CONDIVIDI

Ai festeggiamenti del Columbus Day indetti negli Usa per commemorare l’arrivo di Cristoforo Colombo nel Nuovo Mondo partecipa anche quest’anno la Polizia di Stato nella persona del prefetto Nicola Izzo, vice direttore generale della Pubblica Sicurezza con funzioni vicarie. A rappresentare la polizia anche la banda musicale che suona l’11 ottobre all’Ambasciata italiana a Washington, oltre a presenziare alla deposizione di una corona alla statua del navigatore italiano presso il Columbus Circus il 12 a New York. Ma è il 13 il culmine delle celebrazioni con la sfilata lungo la 5th Avenue tra le cui attrattive vi è sicuramente la Lamborghini con i colori d’istituto.

Lotta alla pedopornografia
Insidie sul cellulare
Molti giovani e giovanissimi vengono adescati da sconosciuti attraverso sms e invitati a scambiare materiale erotico e pornografico in cambio di ricariche telefoniche. Per combattere il fenomeno e sensibilizzare l’opinione pubblica è stata realizzata dal Moige (Movimento italiano genitori) insieme alla Polizia di Stato, una campagna di comunicazione sulla prevenzione della pedopornografia. «Dite ai vostri figli di non accettare sms dagli sconosciuti», esorta Milly Carlucci, testimonial della campagna, ammonendo in un video i genitori sulle insidie celate da messaggini indirizzati ai teenager. Un secondo spot invece associa in maniera più diretta lo slogan della campagna, preso in prestito dal vecchio ammonimento dato ai bambini di non accettare le caramelle dagli sconosciuti, con il telefono cellulare a forma di caramella ripreso mentre riceve un sms. È stato realizzato inoltre un messaggio audio, con la voce di ... ...


Consultazione dell'intero articolo riservata agli abbonati

01/10/2008