Caterina Carannante

Proposte e disegni

CONDIVIDI

Sicurezza pubblica, più poteri ai sindaci
Legge 24 luglio 2008, n. 125: “Misure urgenti in materia di sicurezza pubblica” (pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 173 del 25 luglio 2008); Senato – (ddl 733) Disposizioni in materia di sicurezza pubblica, di iniziativa del governo
Sono entrate definitivamente in vigore il 26 luglio scorso le misure urgenti in materia di sicurezza pubblica varate dal Governo e parzialmente riscritte dal Parlamento, in particolare per quanto concerne la sicurezza urbana e quella stradale; la lotta alla mafia, all’immigrazione illegale e alla contraffazione e la riforma dei processi.
La nuova legge affida poteri più ampi a sindaci e prefetti e punta su una maggiore collaborazione tra la Polizia di Stato e quella locale (a riguardo si veda anche il numero di luglio di Poliziamoderna). Al sindaco, quale ufficiale di governo, viene confermata la competenza ad emanare atti in materia di ordine e sicurezza pubblica; a svolgere funzioni in materia di pubblica sicurezza e di polizia giudiziaria e a vigilare su tutto quanto possa interessare la sicurezza e l’ordine pubblico, a condizione però di informarne preventivamente il prefetto. Nell’esercizio di queste funzioni, inoltre, il sindaco concorre ad “assicurare anche la cooperazione della polizia locale con le forze di ... ...


Consultazione dell'intero articolo riservata agli abbonati

01/10/2008