a cura di Annalisa Bucchieri

Il neo vice-capo

È il prefetto Nicola Izzo (nella foto), 58 anni, natali salernitani, il nuovo vice capo della Polizia con funzioni vicarie, nominato dal ministro dell’Interno Giuliano Amato, su proposta del capo della Polizia, il prefetto Antonio Manganelli.
Laureato in giurisprudenza e scienze politiche presso l’Università di Pavia, Nicola Izzo inizia a frequentare nel 1967 l’Accademia del Corpo delle Guardie di pubblica sicurezza. Tra le tappe più importanti della sua carriera: l’incarico a questore di Treviso nel 1995 e successivamente di Verona, Torino e Napoli; la nomina a direttore interregionale per le regioni Lazio, Abruzzo e Sardegna e poi per le regioni Lombardia ed Emilia Romagna; e nel 2005 la nomina a prefetto di Lodi.
È stato inoltre direttore centrale dei Servizi tecnico logistici e della gestione patrimoniale nonché da agosto 2007 capo della segreteria del Dipartimento della pubblica sicurezza. Succede al prefetto Izzo, in quest’ultimo incarico, il prefetto Vincenzo Cardellicchio, che lascia la direzione centrale per le Risorse Umane del Dipartimento della pubblica sicurezza al prefetto Giovanni Cecere Palazzo, precedentemente direttore centrale per gli Affari Generali del Dipartimento stesso.

La Postale indaga
Gli specialisti informatici del Servizio di polizia postale e delle comunicazioni hanno ... ...


Consultazione dell'intero articolo riservata agli abbonati

01/03/2008