Loredana Lutta

Non per soldi...

CONDIVIDI

GRAN BRETAGNA
Secondo un recente studio dell’Institute for criminal policy research (Icpr), la cannabis è lo stupefacente più usato nel Regno Unito. Il consumo è soprattutto tra i giovani che lo acquistano in gruppo, spesso da altri amici. Mike Hough, consigliere per l’Home office e direttore dell’Icpr, ritiene che queste modalità di acquisto “sociale” della cannabis, senza un particolare scopo di lucro, abbiano tagliato fuori gli spacciatori tradizionali. Secondo il professor Hough, diversamente dallo stereotipo dello spacciatore che procura lo stupefacente per ricavare soldi, nel caso della cannabis è l’amico ad offrirla senza un particolare tornaconto. “La ricerca dell’Icpr è tra le prime a far luce sul modo in cui i giovani si procurano lo stupefacente, sebbene siano ben più di 2,5 milioni i giovani inglesi tra i 16 e 24 anni ad averne fatto uso. I risultati arrivano proprio mentre il governo britannico sta rivedendo la sua strategia in materia di stupefacenti. Una commissione indipendente è stata infatti incaricata di svolgere un’indagine sulle varietà skunk della cannabis – più ... ...


Consultazione dell'intero articolo riservata agli abbonati

01/02/2008