Annalisa Bucchieri

Il futuro matematico

CONDIVIDI

Divulgazione scientifica alla portata di tutti, energie alternative, impulso alla ricerca e anche una formula per scoprire come scriviamo. Roberto Vacca racconta il “suo” domani

Ha ottanta anni, ne dimostra 60 (portati con leggera abbronzatura e fascino alla Sean Connery) ma dichiara di sentirsene addosso solo 40. Roberto Vacca, una delle menti più brillanti dell’ingegneria sistemica e matematica, futurologo e divulgatore televisivo, scrittore di numerosi saggi scientifici, nonché romanzi di fantapolitica, sembra aver scoperto l’elisir di lunga vita. Inevitabile cadere nella tentazione di estorcerglielo.
Professor Vacca, lei non smette di produrre e lavorare: qual è il suo segreto?
Mi attengo al paradosso del neurologo newyorkese Goldberg: “Il tuo cervello invecchia, ma la tua mente può diventare più forte”. Significa che anche un anziano esercitando il ragionamento può migliorare: le nuove risonanze magnetiche ci dicono che un’intensa attività cognitiva scatena un aumento del numero di neuroni e di sinapsi in soggetti di qualsiasi età. Dalla settimana enigmistica alla lettura di testi impegnativi, tutto ciò che è applicazione delle nostre facoltà logiche ci aiuta. Tanto che Goldberg ha creato negli Usa le palestre cognitive dove signori e signore “stagionati” possono allenare il pensiero.
Già da diverso tempo ha scelto di mettere in vendita i suoi libri esclusivamente on line. Preconizza la fine della carta stampata?
La scelta nasce dall’inefficienza degli editori. Nel 1989 scrissi un libro, edito da Garzanti, Anche tu matematico, per insegnare la matematica a chi non la sa. Vendette 280 mila copie! Allora nel 2000 replicai con Anche tu fisico ma non l’hanno voluto pubblicare. Così decisi di metterlo on line. E da allora tutte le altre mie pubblicazioni, in special modo quelle in inglese, sono disponibili sul Web a pagamento. Di modo che possano essere scaricate e stampate solo da chi è interessato, senza sprechi di carta, ... ...


Consultazione dell'intero articolo riservata agli abbonati

01/09/2007