a cura di Antonella Fabiani

VETRINA

CONDIVIDI

Enrico Bellavia, Silvana Mazzocchi
IDDU
La cattura di Bernardo Provenzano
Milano, Baldini Castoldi Dalai editore, pp. 282, € 18,50

L’11 aprile 2006 in una masseria alle porte di Corleone veniva scovato il boss Bernardo Provenzano, il capo indiscusso di Cosa Nostra, latitante da quarantatre anni. Una cattura eccellente risultato di una complessa operazione di polizia durata otto anni; a prenderlo Renato Cortese con la squadra che otto anni fa fu creata con l’intento di catturare il superlatitante di Corleone. Quando è stato catturato Provenzano era un uomo senza volto. Di lui gli uomini della Scientifica avevano fatto decine di identikit. A chi non sono rimaste impresse le immagini del suo arresto, il sorriso beffardo di “U vecchiu”, come lo chiamavano i poliziotti che stavano sulle sue tracce, intercettando, pedinando tutti coloro che si sperava potessero avere rapporti con il padrino. Uomini esperti hanno ascoltato per interi mesi ore e ore di conversazioni telefoniche, mimetizzati in ambienti difficili. Investigatori in grado di interpretare dettagli all’apparenza insignificanti, capaci di ricostruire collegamenti tra nomi e società. Una storia vera, corredata in appendice dai rapporti originali, che ricostruisce il lavoro degli investigatori che hanno dato la caccia all’uomo che continuava a governare attraverso i “pizzini” i grandi affari siciliani.

Gianni Ferrara
LA COSTITUZIONE
Dal pensiero politico alla norma giuridica

Milano, Feltrinelli, p. 253, € 17,00

Cosa sia una Costituzione è la domanda da cui ... ...


Consultazione dell'intero articolo riservata agli abbonati

01/02/2007