a cura di Anacleto Flori

Non solo formazione

CONDIVIDI

Roma. “La vostra divisa è un punto di riferimento per tutti i cittadini, per questo dovete essere fieri della strada che avete scelto, una strada che vi condurrà ad essere protagonisti della storia del nostro Paese”. Queste le parole di riconoscenza pronunciate dal presidente della regione Lazio, Piero Marrazzo, in visita alla Scuola superiore di polizia lo scorso 16 gennaio, per l’impegno profuso dagli uomini e dalle donne della Polizia di Stato. Accolto dal direttore della Scuola, Mario Esposito, il governatore del Lazio si è soffermato davanti alla Cappella e al Sacrario, dove ha deposto una corona alla memoria dei tanti poliziotti caduti in servizio. Alla fine della visita, la consegna di una targa ricordo ha suggellato la storica giornata.
Così a poca distanza dalla visita del ministro dell’Interno Giuliano Amato e dalla lezione in aula di don Luigi Ciotti, la visita di Marrazzo, la prima in assoluto per un presidente della Regione, ha sottolineato una volta di più il ruolo di dinamica realtà istituzionale, formativa e culturale ormai assunto dalla Scuola in grado di proporsi come vero e proprio snodo centrale nel rapporto tra la polizia e le amministrazioni locali, la società civile così come il mondo accademico e giudiziario. Per averne un’ulteriore conferma, basterebbe tornare indietro di qualche giorno, al 13 gennaio, all’intitolazione di un’aula didattica dell’istituto all’ex capo della Polizia Giuseppe Parlato. Una cerimonia che, alla presenza della signora Parlato e del capo della Polizia Giovanni De Gennaro, ha voluto rendere il doveroso omaggio a un uomo che fu chiamato a difendere la sicurezza del Paese, nel pieno infuriare dei sanguinosi anni di piombo. Da ricordare anche uno dei momenti più simbolici dell’attività formativa della Scuola superiore degli ultimi mesi, come la consegna della sciarpa azzurra a conclusione del 95° corso per commissari. “Un gesto di altissimo valore – come ha ricordato il direttore Mario ... ...


Consultazione dell'intero articolo riservata agli abbonati

01/02/2007