Ines Alisi

L’inverno e i suoi mali

CONDIVIDI

Con l’arrivo del freddo secondo le previsioni oltre cinque milioni di persone saranno colpite dal virus influenzale. Quando vaccinarsi e altri consigli per contrastare eventuali complicazioni

Dolori muscolari, tosse, raffreddore, febbre ma anche problemi ai vasi sanguigni e nei casi più gravi al cuore. I malanni di stagione hanno iniziato a colpire migliaia di italiani e l’appuntamento più importante è quando arriverà l’ondata influenzale vera e propria. Il virus responsabile è il tipo Wisconsin, che fa la sua comparsa per la prima volta e quindi non è conosciuto dal sistema immunitario. “La diffusione dei virus aumenterà sensibilmente arrivando a colpire il 10% della popolazione, una persona per ogni famiglia – afferma Fabrizio Pregliasco, virologo dell’università degli Studi di Milano – lo scorso anno ci sono stati 2.500.000 di casi e 3.000.000 di sindromi cugine riconducibili soprattutto al raffreddore, quindi è stata in assoluto l’influenza più clemente degli ultimi sei anni. Ed è statisticamente provato che, di norma, alle stagioni blande se ne alternano altre particolarmente severe”. Per colpa dei virus para-influenzali finiranno ammalate altre 5-6 milioni di persone: adenovirus, rhinovirus e coronavirus, che causano problemi respiratori e gastrointestinali e hanno un trend in aumento, colpendo anche ... ...


Consultazione dell'intero articolo riservata agli abbonati

01/01/2007