a cura di padre Franco Stano

Angeli con la spada

CONDIVIDI
Fiero, forte, corpo statuario, l’espressione del volto tranquilla, la spada pronta a colpire Lucifero la cui testa tiene schiacciata con un piede. È così che il pittore Guido Reni ha tramandato l’immagine dell’Arcangelo Michele, diventato un prototipo per molti artisti successivi, così è conosciuto dalla maggioranza dei poliziotti che in lui trovano il loro Protettore. A San Michele, a come è stato percepito e raffigurato dai grandi artisti della storia dell’arte, ha dedicato un libro il sacerdote Don Gianni ... ...


Consultazione dell'intero articolo riservata agli abbonati

01/11/2006