a cura di Annalisa Bucchieri

La banca più sicura

CONDIVIDI

La banca più sicura

Sono tanti i risparmiatori che non credono pienamente nella sicurezza degli istituti bancari. E per rimediare al deposito sotto la mattonella è stato firmato un accordo nell’ambito di un convegno “Banche e sicurezza 2006”. Il protocollo di collaborazione tra il Dipartimento della pubblica sicurezza del ministero dell’Interno e l’Abi, Associazione bancaria italiana, è stato stipulato il 6 giugno scorso e prevede la creazione di una task force grazie alla quale banche e Polizia di Stato potranno scambiarsi informazioni utili con lo scopo di prevenire furti e rapine. Le informazioni verranno trasmesse in tempo reale, grazie anche a un monitoraggio sul territorio nazionale attraverso l’Ossif (Osservatorio sulla sicurezza fisica in banca). L’intesa tra le competenze dei soggetti pubblici e le esperienze di quelli privati può dare risultati efficaci per prevenire fenomeni criminali. Ne è fermamente convinto il prefetto Alessandro Pansa, vicedirettore generale della pubblica sicurezza (al centro della foto alla firma del protocollo), che dichiara che questo modello nazionale “è diretto all’incremento della cooperazione internazionale”. La rilevanza dell’iniziativa sarà documentata nel corso di incontri che si terranno ogni sei mesi, durante i quali si verificheranno i risultati conseguiti.

Portale donne in carriera
Tra ... ...


Consultazione dell'intero articolo riservata agli abbonati

01/07/2006