a cura di Annalisa Bucchieri

Al via la Consulta per l’Islam italiano

Attraverso l’integrazione e il dialogo tra le fedi si potrà giungere più velocemente a risolvere due problemi complessi come l’immigrazione e la lotta al terrorismo. Da questa convinzione è partita la precisa volontà del ministro dell’Interno Giuseppe Pisanu di far nascere lo scorso settembre un nuovo organo collegiale, la Consulta per l’Islam italiano, che tra poco diventerà attiva presso il Viminale con funzioni esclusivamente consultive, esprimendo pareri e formulando proposte sulle questioni indicate dal ministro. Il lavoro della Consulta consentirà di conoscere meglio la variegata realtà dei musulmani nel nostro Paese e di contribuire alla formazione di una comunità islamica italiana – come ha sottolineato il ministro – “pacificamente inserita nel tessuto economico e sociale, libera di professare le proprie convinzioni religiose e di salvaguardare la propria identità, ma al tempo stesso pienamente rispettosa dei nostri valori e dei nostri ordinamenti”.

Tutti a “scuola di sicurezza”
Eventi, prove di evacuazione, l’avvio di progetti sul tema della sicurezza, addestramento antincendio, distribuzione di materiale informativo, giochi didattici. Questo e molto altro avverrà nel corso della III^ Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole, fissata per il 24 novembre 2005 e patrocinata dal ministero dell’istruzione, ... ...


Consultazione dell'intero articolo riservata agli abbonati

01/11/2005