Giandomenico Protospataro*

Strada e battistrada

CONDIVIDI

L’efficienza dei pneumatici è essenziale per un viaggio sicuro con auto e moto. Le norme, le regole tecniche e i suggerimenti pratici

Strada e battistrada

Archiviata la stagione invernale, è tempo di vacanze e di viaggi. Ma prima di progettare spostamenti con l’auto o con la moto, occorre avere un occhio di riguardo all’efficienza del nostro veicolo e alla sicurezza delle sue componenti.
Così, come per un buon camminatore l’efficienza e la sicurezza inizia dai piedi e dalle scarpe, anche per il nostro viaggio sulla strada, la sicurezza passa necessariamente dal controllo dei pneumatici.
Il ghiaccio, il freddo, il sale e la disattenzione invernale, infatti, possono aver compromesso la struttura delle nostre gomme e con essa la sicurezza dei viaggi che stiamo progettando.

Controllo dell’efficienza. In primo luogo occorre un controllo visivo dello stato di usura ricordando che, per essere in regola, tutti i pneumatici devono essere privi di lesioni o di tagli (sia sul battistrada che sui fianchi). Inoltre, il battistrada, cioè la parte a diretto contatto con il terreno, deve essere dotata, per tutta la sua superficie, di scolpiture in rilievo il cui spessore minimo deve essere di:
• 1,60 mm per autoveicoli, filoveicoli e rimorchi;
• 1,00 mm per motoveicoli; 
• 0,50 mm per ciclomotori. 
Occorre tuttavia considerare che, al di sotto dei 4 millimetri di spessore, un battistrada non garantisce più le prestazioni originali, soprattutto in condizioni difficili (pioggia) e peggiora notevolmente la sua ... ...


Consultazione dell'intero articolo riservata agli abbonati

01/06/2005