Angeli custodi contro il caldo

CONDIVIDI

Senso di smarrimento, caldo, solitudine. Tre parole che troppo spesso diventano sinonimi, nel momento in cui si parla di anziani in estate. Ecco perché quest’anno, il ministero della Salute (d’intesa con il ministero del Lavoro e delle Politiche sociali) ha lanciato in quattro città italiane un progetto assistenziale incentrato sul sostegno alla terza età. S’intitola Emergenza anziani estate 2004 e interessa le quattro metropoli che sono state più colpite dall’incredibile afa dello scorso anno: Roma, Genova, Milano, Torino. A loro disposizione ci sono quattro milioni di euro, da gestire fino al 2005 in iniziative che puntano al benessere degli anziani. Prima tra tutte, lo sviluppo della figura del custode socio-sanitario. “Una figura professionale nuova e di svolta – spiega il ministro Girolamo Sirchia – che avrà il compito di esercitare una vigilanza attiva su persone di età molto avanzata, sole, con un reddito limitato e difficoltà a badare a se stesse”. Saranno 90 in tutto gli angeli custodi incaricati di dare assistenza agli oltre 47 mila ultrasettantenni delle quattro città; cercheranno ogni giorno di farli sentire meno soli, di prevenire i loro bisogni, magari solo di regalargli un sorriso.

Gemelli d’Italia unitevi!
Tra tutti i raduni che si svolgono in Italia, come forma di fratellanza ... ...


Consultazione dell'intero articolo riservata agli abbonati

01/07/2004