Due firme per la sicurezza

CONDIVIDI

Roma. “Atti intollerabili di violenza fisica e morale”. Così il ministro dell’Interno Giuseppe Pisanu ha definito il ripetersi di episodi di abusi nei confronti di bambini, siglando lo scorso 22 settembre un protocollo di intesa con il presidente di Telefono azzurro, Ernesto Caffo.
L’accordo estende su tutto il territorio nazionale il servizio telefonico di emergenza infanzia 114, già attivo in alcune regioni d’Italia. Grazie alla convenzione con gli operatori del 114, una sola telefonata sarà sufficiente a far scattare una fitta rete di interventi preventivi coordinati dalle prefetture e, se necessario, delle forze dell’ordine.
Sempre nei giorni scorsi, il capo della Polizia Giovanni De Gennaro e il presidente del gruppo Telecom Italia, Marco Tronchetti Provera, hanno firmato un importante accordo per l’innalzamento dei livelli di protezione da attacchi di pirateria informatica dei sistemi informatici e telematici degli impianti gestiti dalla Telecom. Impianti che assumono un’importanza strategica per la sicurezza nazionale, rappresentando l’indispensabile supporto per la gestione della telecomunicazione di rete fissa.
L’intesa si inserisce in un più ampio progetto di partenariato intrapreso dal Dipartimento della pubblica sicurezza con altri gestori di infrastrutture critiche quali Ferrovie dello Stato, Rai, Snam rete nazionale gas, Gestore della rete di trasmissione nazionale e Associazione bancaria italiana.

199.113.000
È un nuovo numero telefonico, collegato a una casella vocale della Polizia di Stato, che è bene mandare al più presto a memoria. Con una semplice chiamata, e senza dover uscire di casa per recarsi al più vicino ufficio di polizia, i cittadini saranno messi in collegamento con una voce registrata che li guiderà attraverso sette diverse sezioni: concorsi, passaporti, stranieri, minori, armi, varie e questure. Sarà così possibile avere una pronta risposta al proprio bisogno di sciogliere dubbi su quale iter seguire per il rilascio di permessi o licenze o di essere rassicurati sulla giusta interpretazione di leggi e regolamenti. Un nuovo strumento al servizio del cittadino che va ad affiancarsi al sito della polizia (www.poliziadistato.it) che già da tempo svolge un insostituibile ruolo di informazione on line.

Ciao Atene
Roma. In attesa di vedere come saprà comportarsi la neopromossa squadra di rugby delle Fiamme oro (alla quale mandiamo un grande in bocca a lupo), nel difficile campionato di serie A appena iniziato, facciamo un passo indietro per ... ...


Consultazione dell'intero articolo riservata agli abbonati

01/10/2004