PretenDiamo Legalità III edizione

pretendiamo legalita 2

 

PROGETTO

La Polizia di Stato, in considerazione del positivo riscontro ottenuto negli scorsi anni, ha avviato per l’anno scolastico 2019/2020, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, la 3^ edizione del Progetto: “PretenDiamo Legalità” finalizzato alla promozione della cultura della legalità.  

Destinatari del progetto sono gli alunni della scuola primaria, della scuola secondaria di primo e di secondo grado delle seguenti province:  

Agrigento, Alessandria, Ancona, Ascoli Piceno, Avellino, Belluno, Benevento, Bari, Bergamo, Biella, Bologna, Bolzano, Brescia, Brindisi, Cagliari, Campobasso, Catania, Catanzaro, Chieti, Como, Cuneo, Fermo, Ferrara, Foggia, Frosinone, Grosseto, Imperia, Isernia, Livorno, Lodi, Macerata, Matera, Messina, Milano, Modena, Napoli, Parma, Padova, Pesaro Urbino, Pescara, Piacenza, Pisa, Pistoia, Pordenone, Prato, Ragusa, Reggio Calabria, Rimini, Roma, Rieti Rovigo, Siena, Siracusa, Sondrio, Taranto, Terni, Torino, Trapani, Trento, Trieste, Varese, Venezia, Vercelli, Verona, Vicenza,   Viterbo.  

Il progetto prevede la partecipazione degli alunni delle province che hanno aderito agli incontri con funzionari e operatori delle rispettive Questure, con l’obiettivo di stimolare una riflessione sull’importanza della legalità, che passa necessariamente attraverso la partecipazione attiva e consapevole di tutti i cittadini, ai quali si chiede di essere protagonisti nella realtà sociale.

Anche per la 3^ edizione, testimonial dell’iniziativa sarà il Commissario Mascherpa, protagonista del graphic novel a episodi, edito in esclusiva dal mensile ufficiale della Polizia di Stato “Poliziamoderna”, che segue il suo istinto per risolvere le situazioni più complicate, ed è sempre pronto all’azione per scoprire la verità.

In particolare, gli alunni della scuola primaria, saranno invitati ad approfondire la seguente tematica: “l’amicizia è una cosa vera”. 

  • cosa significa amicizia e come si comporta un vero amico
  • cosa significa rispettare gli altri e come il rispetto sia lo strumento per apprezzare la diversità e contrastare il fenomeno del bullismo e le altre forme di discriminazione
  • cosa significa legalità e perché il rispetto delle regole è importate per diventare cittadini consapevoli e per vivere insieme, a scuola, in famiglia e con gli amici

Gli studenti della scuola secondaria di primo e secondo grado (dal primo al quinto anno), saranno invitati a sviluppare il tema: “l’amicizia è una cosa seria”.

  • cosa significa amicizia e quali sono i valori sui quali si fondano i rapporti di amicizia
  • cosa significa rispettare gli altri e come il rispetto sia lo strumento per apprezzare la diversità e contrastare i fenomeni del bullismo, del cyberbullismo, le altre forme di discriminazione e il fenomeno della violenza di genere
  • cosa significa legalità e perché il rispetto delle regole è importate per diventare cittadini consapevoli e per vivere insieme, a scuola, in famiglia e con gli amici
  • cosa significa essere responsabili delle proprie azioni e quanto le scelte incidono sulla nostra vita e su quella degli altri, come ad esempio nell’utilizzo di internet e dei social o nell’uso e abuso di sostanze alcooliche e stupefacenti

CONCORSO

Al progetto è abbinato un concorso, destinato agli stessi studenti della scuola primaria e secondaria, di primo e secondo grado, che hanno partecipato agli incontri.

Nell’ambito degli incontri, il personale della Questure aderenti vorrà proporre agli insegnanti e agli studenti di preparare un elaborato sulla legalità e, in particolare, sui temi sviluppati insieme.

Categorie

I lavori prodotti dagli studenti, sia individuali, sia di gruppo, potranno concorrere per una delle seguenti categorie.

SCUOLA PRIMARIA

Categorie: opere letterarie, arti figurative e tecniche varie

  • testi letterari, pubblicità, poesie, ecc…
  • manifesti, fotografie, disegni, collages e tecniche grafiche in genere
  • plastici e progetti tridimensionali, lavori realizzati con tecniche miste

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO E SECONDO GRADO

Categorie: graphic novel e video

  • graphic novel o fumetto, con protagonista il Commissario Mascherpa impegnato nella risoluzione di un’indagine

  • video o spot

Selezione Vincitori a livello provinciale

I Sigg. Questori, d’intesa con le competenti autorità scolastiche, riceveranno, nell’ambito delle rispettive province e per ciascuna delle categorie scolastiche indicate nel bando di concorso, le adesioni degli Istituti che intendono partecipare alle iniziative e programmeranno gli interventi presso le scuole.

A seguito degli incontri nelle scuole, condotti dai rappresentanti delle Questure, saranno realizzati i lavori che dovranno essere inviati o comunque consegnati alla Questura, Ufficio Relazioni con il Pubblico, entro e non oltre il 2 marzo 2020, e potranno essere utilizzati per l’eventuale organizzazione di mostre/esposizioni.

Un’apposita commissione, nominata e presieduta dal Questore di ciascuna provincia, che comprenda tra i membri un rappresentante del mondo scolastico, individuerà un lavoro per ciascuna categoria, rispettivamente per le scuole primarie, per le scuole secondarie di 1° grado e per il quinquennio delle scuole secondarie di 2° grado tenendo conto, tra l’altro, dei seguenti criteri:

  • Efficacia e pertinenza nella rappresentazione del tema
  • Creatività ed originalità di espressione
  • Superamento degli stereotipi
  • Impegno, della fantasia e delle qualità formali

I lavori selezionati e risultati vincitori a livello provinciale (esclusivamente i primi classificati per ciascuna categoria), dovranno essere inviati, entro e non oltre il 6 aprile 2020, al Ministero dell’Interno, Segreteria del Dipartimento della Pubblica Sicurezza, Ufficio Relazioni Esterne e Cerimoniale – Settore Organizzazione Eventi (P.zza del Viminale, 7 – 00184 Roma).

Selezione Vincitori a livello nazionale

Una commissione centrale, presieduta dal Direttore dell’Ufficio Relazioni Esterne e Cerimoniale della Segreteria del Dipartimento della Pubblica Sicurezza e composta da rappresentanti del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, da professionisti del settore della stampa e delle comunicazioni e da esperti delle arti grafiche e figurative, selezionerà i lavori ritenuti di maggior interesse a livello nazionale.

I lavori pervenuti per la partecipazione al concorso potranno essere richiesti dalle Questure, entro il 4 luglio 2020, per la restituzione agli Istituti Scolastici interessati.

Sarà cura di questo Ufficio Relazioni Esterne e Cerimoniale comunicare tempestivamente alle Questure interessate la data, le modalità e i dettagli della cerimonia di premiazione dei lavori vincitori a livello nazionale.

19/12/2019