di Luca Scognamillo

Terr(a) romana

L’Unione europea invia la Commissione speciale sul terrorismo nella Capitale per analizzare i nostri sistemi di prevenzione e contrasto

attualita_01

Se è vero che la prevenzione ed il contrasto agli attentati e ai fenomeni terroristici che hanno insanguinato negli ultimi anni il Vecchio Continente è un compito prioritario di ciascun governo nazionale, è altrettanto vero che la sicurezza degli eurocittadini dipende non solo dall’efficienza dei sistemi di polizia e intelligence di ogni Paese membro ma anche dalla capacità di coordinamento e cooperazione tra di essi. 

Ed è per questo che il Parlamento europeo ha istituito nel luglio dello scorso anno la Terr ovvero la Commissione speciale sul terrorismo, composta da 30 membri tra i quali compare la palermitana Caterina Chinnici, figlia del grande magistrato Rocco Chinnici. Alla Terr è stato assegnato il compito, entro i 12 mesi dalla sua costituzione, di valutare le misure esistenti e le possibili problematiche nella cooperazione fra paesi e proporre soluzioni per rafforzare la lotta al terrorismo, formulando conclusioni di fatto e raccomandazioni in merito alle misure da adottare per migliorare le attività di contrasto. Per tali finalità il Parlamento ha dotato i componenti la Commissione della facoltà di effettuare sopralluoghi e tenere audizioni, non solo con le istituzioni e le agenzie europee, ma anche con quelle nazionali e, più in generale, con i ... ...


Consultazione dell'intero articolo riservata agli abbonati

03/07/2018