Chiara Distratis

European aquatics 2021

CONDIVIDI

ffoo_06_21

Si è svolta a Budapest, in Ungheria, dal 10 al 23 maggio la 35^ edizione dei Campionati europei del nuoto, nuoto in acque libere, sincro e tuffi. Ottime prestazioni dagli atleti della squadra italiana che hanno conquistato ben 44 medaglie chiudendo al terzo posto nel medagliere dietro alla Russia e Gran Bretagna. Di questi podi più della metà (24 medaglie: 15 nel nuoto, 6 nel nuoto in acque libere, 2 nel sincro e 1 nei tuffi) sono stati ottenuti dai 24 atleti delle Fiamme oro. Vediamoli nel dettaglio.

Partiamo con i tuffatori: nel Team event che ha aperto gli Europei l’Italia ha conquistato uno storico argento. Il quartetto composto dai giovanissimi atleti cremisi Andreas Sargent Larsen e Riccardo Giovannini insieme a Chiara Pellacani e Sarah Jodoin Di Maria ha chiuso con il punteggio record di 428 punti, quasi quattro punti dietro alla Russia (431.80) e davanti ai campioni uscenti della Germania, terza con 421 punti. «Ci siamo divertiti molto – ha commentato Andreas – non ci aspettavamo grandi risultati e forse proprio questa è stata la chiave per raggiungere addirittura il secondo posto». E Riccardo ha continuato: «Un argento bellissimo. Avevo bisogno di certezze dopo la mancata partecipazione alla Coppa del Mondo. Questo risultato mi dà molta fiducia. Ho ottimi compagni, siamo amici, e l’affiatamento si è visto».

Nel nuoto sincronizzato doppio bronzo per l’atleta delle Fiamme oro Isotta Sportelli in coppia con Nicolò Ogliari: nel tecnico del mixed gli azzurri si sono esibiti nell’esercizio “Robot” e nonostante abbiano avuto solo dieci giorni per provarlo e renderlo competitivo in acqua, sono riusciti a rendere l’esecuzione intensa, affascinante e coinvolgente. «Siamo partiti un po’ intimoriti perché c’avevano avvertito che sott’acqua si sentiva poco la musica – ha spiegato Isotta – Poi con il passare dei secondi ci siamo sciolti e alla fine l’esercizio è stato molto buono». Il duo azzurro ha bissato il bronzo anche nella routine libera del mixed: con l’esercizio “Il Flamenco”, hanno incantato i giudici ce conquistato il terzo migliorpunteggio dietro ai russi Aleksandr Maltsev e Olesia Platonova e agli spagnoli Emma Garcia Garcia e Pau Ribes Culla. 

Per il nuoto in acque libere ... ...


Consultazione dell'intero articolo riservata agli abbonati

09/06/2021