Chiara Distratis

Donne vincenti

CONDIVIDI

ffoo 12-20

È stato un finale di stagione veramente emozionante e ricco di successi quello delle ragazze del ciclismo coordinate dal direttore tecnico Nicola Assuntore. Nonostante la preparazione e i calendari delle gare siano stati fortemente condizionate dall’emergenza Covid-19, le atlete cremisi sono sempre riuscite a presentarsi nella migliore condizione a ogni competizione. Partiamo dal Campionato italiano su strada donne élite, che si è corso a Breganze (Vi). Sono state 81 le cicliste che hanno percorso i 4 giri del circuito per arrivare alla distanza di 118,5 km e tra loro le 9 ragazze delle Fiamme oro: Maria Giulia Confalonieri, Sofia Bertizzolo, Elisa Longo Borghini, Rachele Barbieri, Elisa Balsamo, Elena Pirrone, Vittoria Guazzini, Marta Cavalli e Martina Fidanza (in ordine di pettorale). È stata una gara perfetta quella corsa dallo squadrone cremisi che ha permesso a Elisa Longo Borghini di tagliare il traguardo in solitaria e indossare la maglia tricolore, la seconda dopo quella vinta nella gara a cronometro qualche mese fa. Molto felice della vittoria Elisa ha sottolineato: «È stato un successo di squadra: come Fiamme oro abbiamo corso veramente molto bene. Sapevamo di poter vincere solamente evitando che andassero via delle fughe e cercando di fare il forcing sulle salite (una salita di 4 km ogni giro). Tutte le ragazze hanno dato il massimo così, al penultimo giro, io, Marta Cavalli e Katia Ragusa siamo riuscite ad andare via e sull’ultima salita ho deciso che era il momento di provarci, le ho staccate e sono arrivata da sola al traguardo. Credo che questo risultato abbia messo veramente in luce l’unità della squadra delle Fiamme oro e questa non è una cosa scontata: nonostante corriamo tutto l’anno come avversarie per squadre diverse quando indossiamo la maglia della Polizia di Stato ci sentiamo tutte parte di una grande e bella famiglia e siamo molto orgogliose di onorarla con i nostri successi. Per quanto riguarda me, dopo aver ottenuto la maglia tricolore cercherò nella prossima stagione di difenderla, onorarla e portarla a spasso per tutto il mondo».

Passiamo ai Campionati europei su pista categoria élite che si sono corsi nel velodromo di Plovdiv in Bulgaria. L’Italia ha chiuso al terzo posto nel ... ...


Consultazione dell'intero articolo riservata agli abbonati

09/12/2020