Chiara Distratis

Auguri campione

ffoo02 7/19

Per raccontare questa storia vogliamo iniziare dalla fine, vogliamo iniziare dal lungo e ininterrotto appaluso scrosciante che ha accompagnato l’uscita di Livio Berruti dal Salone d’onore del Coni al termine della festa che la Polizia di Stato e il Gruppo sportivo Fiamme oro hanno organizzato, per ripercorrere la sua carriera in occasione di un altro importante traguardo tagliato dal grande campione: i suoi 80 anni. Il traguardo che lo ha reso famoso è quello dei 200 metri alle Olimpiadi di Roma ’60 tagliato con un crono di 20’’5: medaglia d’oro, record olimpico e mondiale e velocisti americani relegati sui gradini più bassi del podio. «Quando mi hanno ricordato che il 19 maggio Livio avrebbe compiuto gli anni – ha raccontato il capo della Polizia Franco Gabrielli durante la cerimonia – ho subito chiesto ai ragazzi delle Fiamme oro di organizzare qualcosa. Io sono nato nel 1960, proprio l’anno di quelle Olimpiadi, ma durante la mia adolescenza era ancora vivo il ricordo della sua impresa. Ancora se ne parlava per la straordinarietà dell’evento: un atleta europeo che ... ...


Consultazione dell'intero articolo riservata agli abbonati

03/07/2019