a cura di Mauro Valeri

In nome della legge

CONDIVIDI

Cassazione penale

Benefici – Cognizione del giudice d’appello – Benefici – Sanzioni sostitutive delle pene detentive brevi – Applicabilità d’ufficio – Esclusione
Il giudice di secondo grado non può applicare le sanzioni sostitutive delle pene detentive brevi nel caso in cui nell’atto di appello non risulti formulata alcuna specifica richiesta al riguardo.
 (Sez. Unite – 19 gennaio 2017 n. 12872)

Misure di prevenzione – In genere – Sicurezza pubblica – Misure patrimoniali –Procedura nei confronti degli eredi e dei successori di persona deceduta – Estensione della confisca ai beni che, al momento del decesso, erano nella disponibilità di fatto del “de cuius”, ma fittiziamente intestati o trasferiti a terzi – Condizioni
Con sentenza depositata il 16 marzo 2017, le Sezioni Unite penali della Corte di Cassazione, hanno affermato i seguenti principi in tema di misure di prevenzione patrimoniale nei confronti degli eredi e dei successori di persona deceduta:
le nozioni di erede e di successore a titolo universale o particolare, di cui all’art. 18, commi 2 e 3, dlgs 6 settembre 2011, n. 159, sono quelle proprie del codice civile;
nell’ipotesi in cui l’azione di prevenzione patrimoniale prosegua ovvero sia esercitata dopo la morte del soggetto socialmente pericoloso, la confisca può avere ad oggetto non solo i beni pervenuti a titolo di successione ereditaria, ma anche i beni che, al momento del decesso, erano comunque nella disponibilità del de cuius per essere stat



...


Consultazione dell'intero articolo riservata agli abbonati

04/07/2017