a cura dell’Ufficio storico della Polizia di Stato

Rosario Berardi

CONDIVIDI

nsmem01-3/17

In una mattinata torinese del 17 marzo 1978, un commando composto da tre uomini e una donna, a bordo di una Fiat 128, raggiunta l’intersezione tra corso Belgio e corso Regina Margherita, armi in pugno, si fa largo tra le persone intente ad andare a lavorare e con freddezza disumana esplode numerosi colpi di pistola, colpendo alle spalle il maresciallo Rosario Berardi.

Trasportato immediatamente all’ospedale “Le Molinette”, giunge cadavere. La cieca violenza viene successivamente rivendicata con   un comunicato delle Brigate Rosse di Torino. Fortunatamente le coraggiose testimonianze dei molteplici testimoni oculari seppero orientare con successo le ... ...


Consultazione dell'intero articolo riservata agli abbonati

06/03/2017